giovedì 23 giugno 2011

L'eleganza del Riccio

Ecco uno di quei libri che appena ho finito avrei ricominciato! Bello, poetico, raffinato, umano: un libro da leggere veramente, raffinato come Parigi, città in cui è ambientato, poetico come le citazioni artistiche al suo interno, umano per i prsonaggi così reali e dalle tante sfaccettature, rappresentanti di classi sociali diverse, tipi umani e comportamenti sociali di svariato tipo.

L'eleganza del Riccio, scritto da Muriel Barbery, racconta le storie parallele di due donne, Renèe, portinaia in un elegante palazzo di Parigi, e Paloma, ragazzina tredicenne figlia di un ministro francese. La prima è una donna sola che da sempre lavora come portinaia, poco presa in considerazione dai ricchi e snob abitanti del palazzo, ritenuta rozza e sciatta. Dietro questa immagine che Renèe desidera mantenere di se stessa, si nasconde invece una personalità brillante, una cultura fine e una mente aperta. Parallelamente la piccola Paloma, intelligente e arguta, stanca di essere la figlia di un ministro poco brillante e di una madre noncurante delle figlie ma solo delle sue piante, decide di uccidersi il giorno del suo tredicesimo compleanno, il 16 giugno. Le due donne saranno le protagoniste della storia e si incontreranno con l'arrivo di un ricco giapponese, Monsieur Ozu, che capirà qual è la vera Renèe  e la sua grande passione per il  Giappone, oltre che per la cultura in generale. Renèe tornerà a splendere con Ozu e alla fine Paloma prenderà coscienza della sua vita, ma alla fine... beh, non ve lo dirò di certo! Sappiate che ho finito il libro mentre tornavo dal lavoro, su di un treno, con le lacrimone che scendevano da sole...chissà che avran pensato!

Da Leggere: Assolutamente Si!!!

    Titolo:  L'Eleganza del Riccio
    Autore:  Muriel Barbery
    Casa Editrice:  Edizioni e/o


venerdì 3 giugno 2011

Il Mulino dei Dodici Corvi

Ecco qui uno degli innumerevoli libri che mi ha regalato la sorellina a Natale... beh, tradizione delle feste per me e mia sorella è regalarsi un libro, quasi sempre su "suggerimento"... però è sempre il regalo migliore! 


Il Mulino dei Dodici Corvi è un romanzo scritto da Otfried Preussler, scrittore tedesco classe 1923, autore di numerosi romanzi per ragazzi. Il Mulino dei Dodoci Corvi narra le avventure di Krabat, giovane ragazzo in cerca di lavoretti saltuari per i paesini della sua terra.  Il giovane inizia a sognare per diverse notti undici corvi che lo chiamano da un mulino della palude di Kosel e la cosa lo convince a dirigersi verso quella zona. Arrivato a destinazione, Krabat viene ingaggiato dal mugnaio come lavorante assieme ad altri undici giovani. Ben presto Krabat si rende conto che il mugnaio non è quel che sembra: oscuri poteri sono in suo possesso e i giovani ragazzi sono come schiavizzati dall'uomo e costretti a rimanere al mulino. Krabat dal canto suo è sia affascinato sia intimorito dalle oscure arti del mugnaio e diventa un abile apprendista, ma quando inizia a vedere la morte dei propri compagni e capisce che il mugnaio non lascerà andare via nessuno dal  mulino, inizia ad escogitare un piano per poter fuggire. L'ultima prova guidata dall'amore per una fanciulla riuscirà a salvarlo, ma molti saranno gli oscuri quesiti a cui Krabat non saprà mai rispondere come ad esempio chi fosse l'uomo misterioso che periodicamente visitava il mulino per avere la farina prodotta dalla Macina della Morte, o quale fosse il vero scopo del Mugnaio. Il Mulino  dei Dodici Corvi è una storia di fantasia un pò grottesca, dalle tinte scure, a volte molto amara, con immagini forti; il giovane Krabat diventerà adulto e dovrà sconfiggere il male rappresentato dal mugnaio, scegliendo la via del bene. Krabat comprenderà che le uniche vere arti magiche sono l'amicizia e l'amore, le arti che lo salveranno e gli daranno la libertà.
Per chi fosse interessato è stato girato un film dal titolo Krabat per la regia di Marco Kreuzpaintner basato su questo romanzo!

    Titolo:   Il Mulino dei Dodici Corvi
    Autore:  Otfried Preussler
    Casa Editrice:  Longanesi